Art. 2 – Diritto d’autore.

Tutti i contenuti di questo Blog sono coperti dal diritto d’autore, secondo le norme di cui alla legge 633/1941 e successive modifiche, e il loro utilizzo è regolato dai successivi artt. 3 e 4.

mercoledì 21 aprile 2010

Sangue...

Non ricordo cosa io facessi in quella stazione.
Non so nemmeno che stazione era...come al solito gente che saliva e scendeva...molto traffico. Di sera, o forse dentro una metropolitana.
Io dovevo fare qualcosa di molto importante, forse scappare, forse andare via con altra gente.
Il punto è che nel sogno ho scontrato con la mano qualcosa....male.
Molto male, come al solito dicevo che non era importante...un graffio senza senso.
Tamponavo la mia pelle con l'altra mano, le vene pulsavano e dalle dita usciva fuori liquido rosso.
Alzavo la mano per scoprire che in realtà avevo un enorme buco profondo....bastava che io muovessi l'altra mano, quella ferita, e ne usciva sangue copioso...

...mi rendevo conto che sarei morta dissanguata. Chi era intorno a me inorridiva....io avevo paura, ma non troppa.

Insomma avevo una scelta...morire o restare. Guardavo il mio liquido uscire...c'era mia madre, mi diceva qualcosa...non ricordo.

Alla fine mi convincevano a farmi cucire quella strana ferita.